BenessereHotels.com
il portale del benessere

Benessere: Le terme libere più belle d’Italia



Le terme libere più belle d’Italia

Non avete il giusto budget per delle giornate alle terme? Ripensateci un attimo! In Italia ci sono moltissime terme libere completamente gratuite - o che richiedono giusto pochi euro per la manutenzione - e non hanno niente da invidiare ai normali centri benessere. Anzi, spesso si rivelano delle oasi naturali stupefacenti! Vediamone alcune insieme. 

Terme Libere

Terme libere nel nord Italia

Se vivete in nord Italia o avete in programma un viaggio in un hotel SPA Lombardia, potete fermarvi alle terme di Bormio. C'è un complesso termale a pagamento, ma attraversando un sentiero troverete la vasca Leonardo da Vinci, incastonata in un bosco lontano dalla frenesia. Le terme di Bormio sono l'ideale per chi vuole trascorrere un weekend dedicato alla natura e al relax. Essendo situate in alta Valtellina, possono essere un buon punto di partenza - ad esempio - per un giro naturalistico al parco dello Stelvio, una visita a Livigno o una vacanza sulla neve. 

Terme libere nel centro Italia

La maggior parte delle terme libere si trova in centro Italia:
In provincia di Grosseto troverete le più famose - le terme di Saturnia. Nonostante abbiano un prestigioso hotel con centro benessere toscano, troverete anche vasche naturali gratuite aperte tutti i giorni ed a tutte le ore. Pur essendo affollatissime nel weekend, le vasche a cascata di Saturnia meritano sicuramente una visita e sono un buon appoggio per chi vuole esplorare il parco della Maremma, gli incantevoli piccoli borghi toscani, la stessa Grosseto e magari associare alla vacanza un tour culinario. 
In provincia di Siena incontrerete le terme di San Filippo e le terme di Petriolo. Le terme di San Filippo offrono al visitatore uno spettacolo quasi magico grazie ad un grande ammasso di calcare - detto "cascata immobile" o "cascata della balena bianca" - che circonda l'acqua termale creando un'atmosfera unica. Le terme di Petriolo, nonostante siano meno pittoresche e vicine a un centro termale che ne limita l'afflusso d'acqua - sono particolarmente apprezzate grazie alla possibilità di poter usufruire sia di acqua calda che di acqua fredda: la presenza del fiume Farma vi consentirà di approfittare di un percorso Kneipp completamente naturale e gratuito. Entrambe queste terme possono essere una rilassante gita fuori porta dopo una visita culturale alla meravigliosa Siena
In provincia potete approfittare per visitare anche l'affascinante paesino di Bagno Vignoni: proprio nella piazza centrale del borgo è scavata una grande piscina termale. Purtroppo non è balneabile, ma nelle vicinanze del fiume Orcia troverete una vasca naturale accessibile.

Nel Lazio si trovano le terme del Bullicame, il cui bollore ricordava a Dante Alighieri l'ingresso agli Inferi. Il vicino centro termale potrebbe aver ridotto la temperatura ed il flusso dell'acqua, ma le vicine piscine Carletti - sempre gratuite ma più fruibili - vi daranno l'occasione di visitare due terme vicino Roma e magari associarci una passeggiata nell'elegantissima Viterbo. Se siete appassionati di natura, non perdetevi una visita ai Vivai Michelini e al centro botanico, non rimarrete delusi! 

Non visitare Ischia almeno una volta nella vita sarebbe un gran peccato, e proprio in quest'isola troverete due delle sorgenti naturali più interessanti d'Italia. Le terme di Sorgeto sono una delle principali attrazioni turistiche di Ischia: l'acqua fredda del mare si mescola piacevolmente con quella calda termale regalando a chi si immerge un'esperienza unica. Le Fumarole rappresentano invece la sorgente più calda dell'isola, qui l'energia termale è così forte che si può cuocere al cartoccio sotto la sabbia e chi direbbe di no ad un piacevole bagno in notturna e ad una cena fai-da-te al chiaro di luna, cullati dal calore della sabbia? Ischia è un'isola dal fascino indiscutibile e la presenza delle sorgenti termali regalerà alla vostra vacanza un tocco speciale. 

Terme libere nel sud Italia

In Calabria sono degne di nota le Terme di Cerchiara - o grotte delle Ninfe - dove un ruscello termale sgorga nella profonda fenditura della roccia. Gli amanti di trekking e mountain bike possono cimentarsi in escursioni del Pollino e visitare il Santuario della Madonna delle Armi. Altra citazione dantesca è rappresentata dalle terme di Caronte, a Lamezia Terme. Qui - quando il fiume non è a secco - potrete usufruire anche di una cascata di acqua fredda. Come in tutta la Calabria anche a Lamezia Terme offre un fantastico spettacolo boschivo, inoltre la stessa città è ricca di cultura e reperti archeologici greco-romani, barocchi e rinascimentali. 

Se avete in programma un viaggio in Sicilia, troverete le Polle del Crimiso, a Segesta. L'acqua termale è di origine vulcanica, quindi molto calda e non adatta ai cardiopatici. Sgorga dalle sponde del fiume e le pozze sono immerse in un suggestivo bosco di canneti e pareti di travertino. A Segesta è d'obbligo una visita al sito archeologico dove potrete ammirare i resti degli antichi templi dorici. Se la vostra destinazione sono le più selvatiche isole Eolie avrete la possibilità di farvi un bagno nell'acqua sulfurea e fangosa delle terme di Vulcano. Non sono gratuite, tuttavia al prezzo irrisorio di 5 euro potrete approfittare non solo delle vasche termali, ma del bagno sulfureo in mare, della fossa per i fanghi e delle inalazioni. Questo piccolo gioiello è un toccasana per la salute della pelle, dell'apparato respiratorio e delle articolazioni! 

Che vogliate fare una vacanza di mare, una visita culturale a qualche bella città o un'avventura nella natura, potrete concedervi una pausa termale libera e affascinante. C'è l'imbarazzo della scelta!